LA STORIA DEL NOSTRO LOGO

Residenza Gambrinus

La massima latina “festina lente” venne per la prima volta attribuita dallo scrittore romano Svetonio, al grande Imperatore Augusto, per definire il suo modo di agire senza indugi, ma con cautela. 
Nel XVI secolo, poi, fu associata e rappresentata da Cosimo I De Medici ad una tartaruga con la vela.

La tartaruga: animale famoso per la sua lentezza, intesa anche come prudenza e riflessività, è unito ad una vela gonfiata dal vento, sinonimo di forza di azione. 
Cosimo I lo fece diventare l’emblema della sua flotta e lo rese visibile in decine di raffigurazioni a Palazzo Vecchio (16 solo nel Salone dei Cinquecento). 
Questo famoso aforisma e la sua raffigurazione si prestano a svariate interpretazioni.

Noi siamo felici di averli adottati per le nostre residenze, perché ci sembrava un approccio splendido per gustare appieno questa città.

Vi suggeriamo di visitarla nelle sue molteplici bellezze senza cercare di fare “tutto e subito”, avendo la pazienza di assaporare, gustare, esplorare un passo alla volta, ma essendo sempre pronti ad accelerare per scoprire quei percorsi e cogliere quelle emozioni che mai avreste immaginato prima.

Sensazioni che solo una città ricca di storia, cultura e tradizioni come Firenze vi potrà far provare. Ci auguriamo, cari Ospiti, che voi siate proprio come la nostra tartaruga spinta dal vento.